2 Dicembre 2020 0 Comments

Si è appena concluso l’hackathon, interamente online, “I Giovani Costruiscono la Sicilia”, lanciato da Federazione Siciliana BCC, Confcooperative Sicilia e Fondosviluppo in collaborazione con Tree e con il gratuito patrocinio della Regione Siciliana.

Prendi parte al cambiamento era il nome della call to action e dalle ore 8.45 del 30 novembre, fino alle ore 21.00, oltre 60 partecipanti, suddivisi in 18 team, si sono sfidati per sviluppare la migliore soluzione possibile scegliendo una tra le 5 challenge in programma:

1. Aging e cura della persone

2. Le aziende siciliane nel 2030

3. Southworking. La Sicilia che attrae talenti

4. L’immigrazione: una grande opportunità

5. Città sostenibili, connesse e accessibili

L’evento si è tenuto all’interno della piattaforma Remo Conferenze con il supporto dei mentor Tree e tutto trasmesso in diretta su Facebook. La giuria, composta da Gaetano Mancini, Presidente Confcooperative Sicilia, Concetto Costa, Vice Presidente Federazione Siciliana BCC, Silvia Rossi, direttrice Fondosviluppo, Carlo Colloca, Docente di Sociologia Urbana dell’Università di Catania e Maurizio Caserta, Docente di Economia Politica dell’Università di Catania, si è occupata di valutare il risultato finale attraverso tre differenti criteri di valutazione: Impatto sociale, Efficacia, Innovatività.

Durante il pomeriggio il talk con il Ministro per il Sud e la Coesione territoriale Provenzano e l’Assessore Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del lavoro Antonio Scavone.

Alle ore 21.00 la premiazione e 4GoodCause è rientrata tra le idee vincitrici di un premio in denaro offerto da Federazione Siciliana BCC.

Share:
brand
brand
brand
brand
brand
brand
brand
brand
brand
brand