24 Dicembre 2020 0 Comments

Torneremo a viaggiare, meglio di prima e lo faremo per una buona causa.
Con 4GoodCause potrai organizzare il tuo viaggio sostenibile e allo stesso tempo finanziare cause ambientali.

Tornerà il tempo in cui si potrà viaggiare nuovamente alla scoperta di luoghi sconosciuti o per ritornare nei posti che ci hanno fatto stare bene. Viaggiare è una delle esperienze più belle e costruttive da fare nella vita, e investire parte delle nostre risorse economiche nei viaggi è tra le scelte migliori da fare. Il viaggio ci permette di confrontarci con culture diverse, apre la mente, aumenta la nostra empatia e soprattutto, rende felici!

La crisi che sta colpendo enormemente il settore del turismo e dei viaggi dovrà fare i conti con incredibili cambiamenti.
Il momento che stiamo vivendo deve essere concepito come una preziosa opportunità per ridefinire, in modo serio e scientifico, tutte le questioni relative al viaggiare nel rispetto dell’ambiente. Farci conquistare da una nuova normalità, più a portata di Natura, migliorerebbe la qualità della vita. Stiamo imparando che il rapporto tra la nostra salute e la prosperità del pianeta è molto stretto, sicuramente più di quanto potessimo immaginare.

L’approccio che si ha nei confronti del viaggio può essere diverso. Si può scegliere di essere semplici turisti oppure di essere dei viaggiatori responsabili, basta diventare parti attive del viaggio stesso.

Molti non sanno che l’industria turistica è una delle più inquinanti. Il turismo può contribuire allo sviluppo socio-economico di un paese ma può anche danneggiare l’identità di un luogo degradandone l’ambiente. Il fenomeno dell’overtourism è sempre più frequente, quel momento in cui il turismo, invece che portare effetti positivi, ne genera di estremamente negativi e accade, di conseguenza, che i turisti distruggano ciò che sono andati a visitare.

C’è bisogno, quindi, di un tipo di turismo in armonia con l’ambiente, con la comunità e con le culture locali, capace di soddisfare le esigenze dei viaggiatori e delle regioni ospitanti.

Essere un viaggiatore responsabile, non significa necessariamente rinunciare ai comfort, significa viaggiare per conoscere, per esplorare, per riposare o per prendersi una pausa dalla routine quotidiana. Qualsiasi viaggio, qualunque sia la sua motivazione, la sua destinazione o il suo budget, può essere sostenibile.
Un viaggiatore responsabile è prima di tutto un viaggiatore consapevole del proprio impatto sull’ambiente, che ha a cuore la protezione del patrimonio culturale e naturalistico del luogo che intende esplorare.

Uno degli obiettivi di 4GoodCause è quello di creare una community di viaggiatori “sostenibili”.  Viaggiare responsabilmente è un’esperienza che non si dimentica. Ogni azione fatta per non danneggiare l’ambiente circostante, ci dà la sensazione di sentirci cittadini del mondo nel modo più completo: ogni luogo che visitiamo e che proteggiamo con le nostre pratiche ecosostenibili, ce lo fa sentire un pò più nostro.

Ma cosa possiamo fare per rendere il nostro viaggio più sostenibile?

Innanzitutto, quando organizziamo il nostro viaggio, consideriamo sempre l’opzione di muoverci con treni e mezzi elettrici per ridurre il più possibile la nostra impronta di emissioni nocive, e se proprio non possiamo rinunciare all’aereo, è sempre preferibile acquistare voli con meno scali.

Quando visitiamo un luogo, informiamoci bene sulla situazione economica e politica locale, perchè un viaggiatore sostenibile è prima di tutto un viaggiatore informato. Attraverso la conoscenza si possono rispettare gli usi e i costumi delle popolazioni che ci ospitano.

Scegliamo strutture ricettive eco-friendly, perchè così facendo possiamo risparmiare enormi quantità di CO2.

Scegliamo ristoranti e servizi gestiti dalla gente del posto e acquistiamo prodotti, compresi souvenir e ricordi di viaggio, locali.

E per finire, acquistare il nostro viaggio sostenibile su 4Goodcause, sarà ancora più bello, perché ci permetterà di ricevere indietro un ecocash che potremo rimettere in circolo per finanziare cause ambientali, contribuendo a fare del bene semplicemente facendoci del bene.

 

Credit: Photo by Glenn Carstens-Peters

Share:
brand
brand
brand
brand
brand
brand
brand
brand
brand
brand